Non gareggerò ai Campionati Assoluti, ECCO PERCHE’…

Non gareggerò ai Campionati Assoluti, ECCO PERCHE’…

  • Post comments:0 Commenti

HO SEMPRE DATO QUEL QUALCOSA IN PIU’ PER ARRIVARE AI RISULTATI MA QUESTA VOLTA…

Questo fine settimana sarei dovuta salire in pedana per i Campionati Assoluti, sicuramente la competizione italiana più avvincente perché i migliori atleti del panorama nazionale si sfidano tra loro per decretare chi sia il migliore d’Italia. 

L’ultima volta che partecipai a questa gara fu nel 2016, dove peraltro vinsi il mio settimo titolo assoluto, prima delle Olimpiadi di Rio e furono un ottimo test prima della spedizione olimpica. MA ANDIAMO PER GRADI…

A Dicembre 2020 si sarebbero dovuti disputare i campionati Europei qualificanti per le prossime Olimpiadi di Tokyo, come ben sapere il mio obbiettivo principale è partecipare a tutti i costi alla prossima edizione dei Giochi, visto però che il mio percorso qualificante da individualista è posticipato al 2021 causa COVID avrei tentato di strappare un PASS Olimpico proprio attraverso i prossimi Europei. La situazione in cui ci troviamo continua a complicare tutto e di conseguenza L’UEG ha deciso di confermare gli Europei ma senza la possibilità di qualificazione olimpica, per non costringere le nazioni a partecipare a questa rassegna per via dei disagi creati dal CORONAVIRUS. Di conseguenza la federazione italiana ha deciso, giustamente, di non prendere parte ad una rassegna non necessaria in questo momento, visto che oltre tutto sembrerebbe che al rientro ci sarebbe stata l’ipotesi di una quarantena obbligatoria. Ed ecco il motivo per il quale, insieme al mio allenatore abbiamo deciso che NON PRENDERO’ PARTE AI PROSSIMI ASSOLUTI… la prossima settimana compirò 30 anni (Si hai letto bene TRENTA!!!) che per una ginnasta non sono affatto pochi, sono ostinata a raggiungere il mio obbiettivo principale (TOKYO), pertanto visto che la parentesi qualifica olimpica è rimandata penso sia meglio preservare la salute del mio fisico e a maggior ragione dei mie tendini, già afflitti da vari infortuni, per tornare “alla carica” ancora più forte al momento giusto.

“HO SEMPRE DATO QUEL QUALCOSA IN PIU’ PER ARRIVARE AL RISULTATO MA QUESTA VOLTA, VISTA LA SITUAZIONE, PENSO CHE PER PRESERVARE IL MIO OBBIETTIVO SIA MEGLIO DARE QUALCOSA IN MENO.” 

Detto questo spero vivamente che il prossimo anno varrà la pena andare a caccia dell’ottavo titolo assoluto personale, come test, in vista delle olimpiadi di TOKYO 😉

Vanessa Ferrari

Lascia un commento